Please update your Flash Player to view content.

Storia e tradizione

Bepi  Zac  un pioniere del Passo di San Pellegrino

Bepi ZacBepi Zac è stato un uomo molto conosciuto e amato. Fin da piccolo lo animò una grande passione per la montagna ,quando doveva recarsi da Soraga al Passo di San Pellegrino a segare il fieno , si innamorò della località lago delle Pozze “Miralago” e coltivò il sogno di costruire un rifugio proprio in quel luogo. Dopo esseri sposato con Maria riuscì con grandi sacrifici a costruire il suo rifugio e cominciò la sua avventura a costo di rinunce e grandi fatiche.

Erano i primi anni 60 non c’era la luce , non c’era l’acqua  e bisognava arrangiarsi .
D’ inverno poi , le difficoltà aumentavano , la neve cadeva copiosa e Bepi doveva pulire la strada per poter tenere aperto e mandare i suoi quattro figli a scuola .

La sua dedizione venne premiata con l’arrivo dei primi turisti a cui faceva da guida, Bepi era infatti una conosciuta guida alpina e un uomo del soccorso alpino. Egli fece numerosi interventi per salvare vite , ed aiutare chi si trovava in difficoltà in montagna.

Dopo aver avviato il Rifugio Miralago , egli si concentrò sulla costruzione di un altro piccolo Rifugio al Passo Delle Selle che fosse un vero e proprio bivacco e base di partenza per una via attrezzata. Inizio quindi anche la ristrutturazione di un sentiero di montagna che in suo ricordo porta il nome : “Via Ferrata Bepi Zac”.

Bepi Zac morì a soli 46 anni, il rifugio Miralago rinnovato e rimodernato è ora gestito dal figlio Ivano e da sua moglie Carmen.

Albergo MiralagoAlbergo Miralago

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)